Top Menu
Dei Mar Musa - Ivo Saglietti

Il tema portante di Rovereto Immagini 2012, giunto alla sesta edizione, è “la sete di spiritualità”.

Come si legge sulla brochure di presentazione dell’evento, in corso dal 20 luglio al 19 agosto, “La spiritualità, prima di rappresentare una categoria teologica, è un fatto antropologico che riguarda l’uomo nella sua interezza, armonizzando anima e corpo, interiorità ed esteriorità, essere e agire. Oggi, più che mai, c’è sete di spiritualità da parte di agnostici e non credenti, di coloro che sono in cerca della verità perché insoddisfatti di risposte definite una volta per tutte. È una spiritualità che si nutre dell’esperienza interiore, della ricerca del senso, una spiritualità che conosce le esperienze del limite, della morte, della solitudine, del meditare”.

Durante la manifestazione sono visibili 13 esposizioni in diversi punti della città e anche nelle vicine Isera e Villa Lagarina.

Per le vie del centro ci si imbatte nelle grandi immagini in bianco e nero realizzate dal fotoreporter Ivo Saglietti, che indaga sulla “forte esperienza di convivenza religiosa nel convento siriano di Deir Mar Musa”.

Da sabato 21 luglio a domenica 19 agosto l’esposizione di Saglietti racconta la ricostruzione del Monastero di Mar Musa, in Siria, cui ha collaborato il padre gesuita italiano Paolo Dall’Oglio. Il monastero del VI secolo diventa così un centro di dialogo pacifico tra cristiani e musulmani nel cuore di un paese che vive forti tensioni sociali.

La mostra di Saglietti, intitolata “Deir Mar Musa – Sotto la tenda di Abramo”, è già stata presentata nel 2004 presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, mentre nel 2005 è stata ospitata dalla Al-Assad National Library di Damasco, in Siria. Infine, prima di giungere a Rovereto, nel 2008 le fotografie sono state esposte presso la Fnac di Genova.

Biografia

Ivo Saglietti nasce a Tolone nel 1948. Lavora come film maker fino al 1978, anno in cui passa alla fotografia di reportage e si stabilisce a Parigi, dove inizia a collaborare con agenzie francesi e americane. Nel corso della sua carriera, realizza reportage, inchieste, pubblicazioni e missioni fotografiche in Salvador, Nicaragua, Cuba, Libano, Palestina, Cile, Colombia, Haiti, Uganda, Benin, Tanzania, Kosovo, Macedonia, Russia, Uzbekistan, Nigeria e Ghana. Per due volte vincitore del World Press Photo, del premio “Fotografi al servizio della pace e della giustizia”, del Grant della Fondazione Arte di Anversa, del Premio Enzo Baldoni 2006, del Taf Prize al Lucca Digitalphotofest nel 2006, i suoi lavori sono stati esposti in tutto il mondo. Nel 2000 diventa membro associato dell’agenzia tedesca Zeitenspiegel.
È in Prospekt dal 2005.


Immagini © Ivo Saglietti

About The Author

Close